Ricoh Theta S vs Canon 750D

Era ormai inevitabile uno scontro fra tecnologia di ultimissima generazione e tecnologia stabile di vecchia data.
Parliamo di realizzazione di fotografia panoramica e relativo authoring per la creazione di un virtual tour.

Un po’ di storia

La tecnologia della fotografia panoramica nasce molti anni fa e fu lanciata per la prima volta da Apple ( avevamo dubbi? ) Apple QuickTime VR
Per darvi l’idea di cosa significhi “tecnologia stabile di vecchia data” vi rimandiamo a questo video veramente affascinante per gli esperti del settore Apple WWDC 1995 – QuickTime VR 1995 datato 1995!!

La tecnologia oggi

Dal 1995 sino ad oggi abbiamo assistito ad una grande evoluzione di questo sistema sino ad approdare a Google street view e comunque legato a macchine fotografiche reflex ed obiettivi professionali.
Vi rimandiamo a questa sezione Strumentazione per realizzare un virtual tour per approfondire l’argomento.
E’ dall’ultimo anno invece che stiamo assistendo alla prepotente uscita di nuovo hardware che permette anche ai non professionisti di creare scatti panoramici in tutta libertà senza avere troppe conoscenze di tecniche fotografiche.
Ecco un’articolo su questi nuovi hardware fotografici nuove apparecchiature Ricoh Theta S e Samsung Gear

Ricoh Theta S vs canon 750D

ricoh-theta-s-vs-canon-750d

Le differenze

La prima cosa che si nota è l’enorme facilità di ultilizzo della Theta S anche se va detto che bisogna comunque avere una piccola infarinatura tecnica ( ISO, velocità di scatto ecc.. ) mentre la canon 750D e tutte le reflex in genere necessitano di un approccio molto più tecnico e professionale.
Appena però entriamo in discorso più approfondito e tecnico cominciano ad emergere comunque enormi disparità di contenuti tecnici di qualità.
Seppur Theta S batta ampiamente in termini di tempo la Canon 750D per la creazione di una foto panoramica ( un singolo scatto contro almeno 4 della canon più post produzione con stitching ), Theta S si ferma qui.
La differenza di risoluzione e qualità fotografica è imbarazzante ( circa 14 Mpixel contro i 50~70 Mpixel in su delle reflex ) e quella di Theta S è equivalente alla vecchia Canon 450D macchina di una decina di anni fa.
Attualmente non è disponibile nessuna funzione HDR per Theta S che va effettuata manualmemente e con relativa post-produzione.
Il rumore disturbo dello scatto in condizioni di luce difficile è evidente e difficilmente coreggibile mentre su Canon 750D, grazie ad un sensore di ultima generazione, il problema è nullo o veramente contenuto.
Vi mostriamo due esempi di virtual tour su piattaforma Casa360 VR engine core 4.5 realizzati:

Conclusioni

Secondo noi di Casa360 non è possibile fare un vero e proprio confronto fra i due mondi di tecnologia in quanto sono ancora troppo distanti.
Va detto che Theta S da qui in avanti traccerà il nuovo standard a cui un po’ tutto il mondo web si adeguerà e permetterà ai molti di pubblicare sui social network contenuti video 360 e foto 360 in pochi secondi.
Vedi Facebook 360 e Google photosphere già lanciato un paio di anni fa.

Ed il settore immobiliare?

E’ imminente che tutto il comparto immobiliare ed in primis i maggiori portali immobiliari si adeguino a questo nuovo modo di realizzare foto panoramiche che prima erano di esclusiva realizzazione dei fotografi professionisti.
Questi apparecchi sono ormai abbordabili come prezzo ( parliamo di circa 350 euro per la Theta S ) e sempre più facili da utilizzare; il problema semmai sarà la post produzione e authoring di un virtual tour dove Casa360 è affermata ormai da parecchi anni.
Per chi volesse approfondire la possibilità di portare questa tecnologia all’interno della propria attività immobiliare noi siamo sempre a disposzione.

Pubblicato in Notizie, Servizi